> > Sicurezza in cucina: ecco come avere una cucina "a prova di bambino"

Sicurezza in cucina: ecco come avere una cucina "a prova di bambino"


Categoria: Sicurezza in cucina
Sicurezza in cucina: ecco come avere una cucina

 

SICUREZZA IN CUCINA

 

Benchè le nostre case siano considerate i luoghi sicuri per eccellenza, in realtà è qui che avvengono gli incidenti più comuni ad adulti e bambini. Le difficoltà di percepire simili rischi gioca ovviamente a favore dello “sviluppo” di situazioni pericolose, talvolta sottostimate dai “grandi” e che rappresenta invece una delle cause di morte più comuni dei più piccoli. Questo articolo dovrai leggerlo con molta attenzione: può aiutarti ad evitare il verificarsi di infortuni dannosi per la tua salute e di chi ti sta accanto.

 

SICUREZZA BAMBINI

 

Quando in casa si ha uno o più bambini l'attenzione non è mai troppa. Tutti i genitori sanno che la vivacità tipica dei bimbi, unita alla grande voglia di “scoprire”, può essere fonte e causa di incidenti talvolta mortali. In cucina i rischi sono altissimi perchè è il luogo nel quale, più di ogni altro, sono presenti “fattori” ed elementi ad alto rischio pericolosità, quali elettrodomestici e prese elettriche, detersivi ed oggetti utili alla preparazione dei cibi, come ad esempio i coltelli. 

 

La progettazione della tua cucina, se hai dei bimbi in casa, dovrai necessariamente svilupparla in loro funzione e in funzione al “depotenziamento” dei pericoli che abbiamo appena sottolineato. Ecco perchè la tua cucina sarà davvero funzionale se riuscirai a garantire la massima sicurezza dei tuoi figli.

 

Vediamo come.

 

AREE DI PERICOLO E RELATIVA “SOLUZIONE”

 

La zona-lavoro è luogo di grande attrazione per i bambini a cui manca la reale percezione del pericolo che contraddistingue gli essere umani adulti. Ecco dunque i possibili “scenari” e la relativa “soluzione”:

 

-il forno è un elettrodomestico ad altezza bambino, il quale potrebbe metterlo in funzione, aprirlo ed incorrere a brutte scottature. Per evitarne l'accidentale accensione, potresti pensare al canale attrezzato: ponendovi al suo interno le prese di alimentazione di corrente degli elettrodomestici, potrai bloccare quella del forno per mezzo di un comodo interruttore bipolare (A);

 

-i detersivi vengono solitamente disposti nel sottolavello, zona facilmente raggiungibile dai bambini. Per evitare il pericolo di ingerimento di sostanze pericolose per l'organismo, basta prevedere un contenitore provvisto di serratura di sicurezza (B);

 

-pentole e fornelli attirano indiscutibilmente l'attenzione dei bambini. Per evitare che si scottino sarebbe bene posizionare una griglia di protezione in prossimità del piano cottura (C);

 

-può capitare che i bambini si arrampichino su maniglie e cestoni estraibili, attratti da qualche oggetto posto sul piano di lavoro. Se i mobili cucina sono sospesi, essi dovranno essere provvisti di un sicuro sistema di fissaggio alla parete (D);

 

-fai in modo che i fornelli siano distanti da una finestra e, soprattutto, evita di installarvi delle tende che, mosse da un bambino, potrebbero incendiarsi.

Come vedi, abbiamo diversi tipologie di pericolo con altrettante tipologie di “risposta” ad essi. Si tratta dunque di creare un vero e proprio “sistema” di prevenzione al quale concorrerà la “stratificazione” analitica proposta sopra. Ma non finisce qui: per una cucina che sia davvero a prova di bambino, abbiamo l'obbligo di dover scendere ancor più nei particolari: snocciolare cioè la comprensione di ulteriori situazioni o fonti di pericolo, di pari passo con l'idea che bisogna fare “sempre di più”.

 

ALTRI IMPORTANTI "FATTORI" DA CONSIDERARE

 

Sarebbe bene considerare quindi altri importanti fattori di pericolo, sottolineando che:

 

-è preferibile scegliere forno di ultima generazione, a “porta fredda” e ventilazione tangenziale, in modo che, anche durante il suo utilizzo, il frontale non si surriscaldi evitando così spiacevoli scottature (E);

 

-le colonne della tua cucina devono avere sistemi di aggancio collaudati a parete, in modo tale che un bambino non se la rovesci addosso (F);

 

-se hai una cucina ad isola, è importante fissare le basi con cassetti e cestoni al pavimento con delle apposite squadrette antiribaltamento affinchè un bambino non se la rovesci addosso (H);

 

-il piano cottura deve essere dotato di valvola di sicurezza che impedisca la fuoriuscita di gas in caso di mancata accensione oppure che ne impedisca l'erogazione quando la fiamma si spegne accidentalmente;

 

-il vetro di ante e ripiani della tua cucina deve essere temperato, una lavorazione che permette una maggiore capacità di resistenza agli urti e ad altre sollecitazioni.

Sono tanti i concetti da metabolizzare per avere una cucina da vivere serenamente e in maniera sicura. Ma mai come in questo caso è importante studiarne fino in fondo ogni singolo aspetto. Sicurezza in cucina non deve essere un concetto astratto, di quelli approcciati con approssimazione, ma un vero impegno da parte tua e del tuo rivenditore.

 

Torna indietro
Ragione Sociale: Design 360 S.r.l.
Sede legale:
Via Domenico Cavalca, 134 - 00139 Roma
Showroom:
Via Jacopo Passavanti, 69/c - 00139 Roma
Tel: 06.86764223
P.IVA: 13485341005